Guerra fra Casinò in Delaware

La concorrenza spietata fra stati americani per quanto riguarda i Casinò stà letteralmente schiacciando il Delaware con i suoi tre Casinò con un’entità tale che nessuno poteva mai immaginare.
Calcolate che tutto lo stato è nato e cresciuto con gli enormi proventi dei Casinò, era una vera e propria gallina dalle uova d’oro ma tutto questo è durato sino a quando non vi era nessun concorrente nelle vicinanze.
Ora la prodigiosa gallina è profondamente malata, schiacciata dalla Pennsylvania e dal Maryland.
Potremmo dire che chi la fa l’aspetti, il Delaware stà subendo lo stesso trattamento che lui fece negli anni novanta ad Atlantic City.
Fra poco tempo il Southeastern Pennsylvania avrà ultimato ben cinque Casinò e Eastern Maryland altri quattro.
Sembrerebbe che fra i tre contendenti quello più destinato a soccombere sia proprio il Delaware.
Lo stato non può rinunciare agli introiti dei suoi Casinò e in questi giorni si stanno svolgendo varie riunioni per cercare di trovare una soluzione al problema.
Una soluzione che potrebbe esere adottata è quella di abbassare le tasse.
I ricavi che la Tesoreria dello Stato riceve sono semplicemente di una tassa di monopolio quindi non ci sono molti margini di lavoro, oltre questo il fatto di creare una diversità di tassazione potrebbe creare problemi futuri.
Il problema è sostanzialmente uno solo, fino a che i tre Casinò del Delaware, il Delaware Park, l’Harrington e il Dover Downs erano i soli nel raggio di 100 chilometri tutti stavano bene e si arricchivano, ora che la concorrenza è nelle vicinanze non è più così.
Vedremo se riusciranno a trovare qualche soluzione al problema o se soccomberanno alla prima difficoltà.

fonte casinoitalianionline.net

In arrivo il Cash game anonimo da Winamax

La Winamax, poker room francese che è disponibile anche per tutti i giocatori italiani ha aggiunto oramai da qualche giorno sul suo software di gioco la possibilità di giocare a tavoli di cash game anonimi oper il poker online ovvero speciali tavoli dove non viene visualizzato il nickname del giocatore quindi nessuno può sapere con chi si stà misurando al tavolo.
Sono stati denominati “Incognito” e sono stati progettati esclusivamente per dare un tocco di mistero in più, al posto dei nick originali appare la scritta “Incognito1″, “Incognito2″ sino a “Incognito10″ in base a quanti giocatori sono presenti al tavolo da gioco.
Questi tavoli sono stati studiati per arrivare alle esigenze della maggior parte dei giocatori quindi si parte da Stakes bassi sino ad arrivare a quelli più alti.
Per ora gli unici che ancora non possono usufruire di tale opzione sono i giocatori che utilizzano device Apple in quanto il sistema iOS non supporta per ora tale opzione, la cosa è momentanea essendo in fase di sviluppo e fra poco anche loro potranno utilizzarla.
Secondo i vertici della società questa nuova opzione non potrà che portare un beneficio a tutti i giocatori occasionali in quanto non potranno essere riconosciuti dall’HUD dei regular.
Invece per quanto riguarda appunto i regular la cosa non è piaciuta molto in quanto non potranno appunto utilizzare i software “Hold’em Manager”, “Poker Traker” etc.
Comunque questa non rappresenta una innovazione esclusiva da parte di Winamax in quanto già in passato la cosa era stata fatta da Partypoker, MPN e iPoker.
Invece la Bodog ha totalmente estremizzato l’anonimato in quanto qualsiasi disciplina giocabile sul loro portale può essere giocata solo ed esclusivamente in forma del tutto anonima.
Ora non resta che vedere se la cosa verrà utilizzata anche da altre società tipo Pokerstars e Full Tilt oppure no.